Minicorso di Dizione Online Gratuito

Una brevissima guida con le basi della dizione per aiutarsi con lo studio della corretta pronuncia dei vocaboli, e poter utilizzare efficacemente il Dizionatore. Scopriremo cosa s'intende per accento tonico o fonico; quando la E è aperta o chiusa; quando la O è chiusa o aperta; quando S e Z sono sorde (o apre) oppure sonore (o dolci), cos'è il raddoppiamento fonosintattico e che cosa sono gli omografi.




MINIGUIDA DI DIZIONE ONLINE


In questo minicorso tratteremo alcune nozioni base della dizione, ci sarebbe ancora molto da dire in realtà...
La dizione non è solo un insieme di regole da imparare ma è anche articolazione e respirazione.
Serve fare pratica. Bisognerà leggere molto ad alta voce, e sarà fondamentale registrarsi e riascoltarsi per capire dove sbagliamo.
Potremmo però non essere in grado di individuare tutti i nostri errori e difetti, alcune cose potrebbero sfuggirci,

e un professionista sarebbe sicuramente d'aiuto.
Bisognerà "farsi l'orecchio": ci sarà un momento dove la nostra attenzione, anche mentre guardiamo la tv o in situazioni di completo relax, si attiverà non appena percepiamo un errore di dizione o una pronuncia che ci suona strana, e ci chiediamo "ma si pronuncia davvero così?". Cosa significa? Che siamo sulla buona strada!


Qualche suggerimento per leggere correttamente.
Come prima cosa, bisognerà cercare di scandire bene tutte le lettere che compongono la parola, senza tralasciare la vocali finali dove la tendenza è molte volte di mangiarsele.
Un suggerimento per non perdersi le vocali finali: immagina di aggiungere a fine parola una consonante come una T o una D, senza però pronunciarla, ad esempio CIAO diventerebbe CIAOD.

Ricorca la differenza tra le vocali aperte o chiuse: la È accentata in questo modo si pronuncia come E aperta, ed è il suono della E che emettiamo nel caso di "è" 3^ persona singolare presente del verbo essere. mentre É si pronuncia come E chiusa, ed è il suono della E che emettiamo nel caso di "e" congiunzione. La Ò accentata in questo modo si pronuncia come O aperta, ed è il suono della O che emettiamo nel caso di "ho" verbo avere. mentre Ó si pronuncia come O chiusa, ed è il suono della O che emettiamo nel caso di "o" congiunzione.
E non dimenticare la differenza tra S sorda e sonora e Z sorda e sonora! Ma questa miniguida serve proprio a questo.


Alfabeto fonetico internazionale La pronuncia indicata tra due barre oblique - es. /parɔla/- è quella dell'alfabeto fonetico internazionale.
Più avanti verrà messo a disposizione un articolo sull'argomento, ma nel frattempo concentriamoci sulle vocali:
ɛ - che rappresenta la è aperta
ɔ - che rapprenseta la ò aperta

Qui sotto troverete l'indice con tutti gli argomenti del corso.





Contatti

Contatto per segnalazioni, suggerimenti...

Se hai suggerimenti, segnalazioni, clicca il bottone qui sotto per accedere al modulo contatti.



Quanto conosci bene la dizione?

Fai il Test di Dizione Online!

QUIZ DIZIONE ONLINE

Hai bisogno di un ripasso?

MINICORSO DI DIZIONE ONLINE

Usa il Dizionatore per aiutarti

VAI SUBITO AL DIZIONATORE